Tu sei qui: Home ‘La miniera a memoria’: tradizioni popolari e territorio fra passato, presente e futuro

‘La miniera a memoria’: tradizioni popolari e territorio fra passato, presente e futuro

Mercoledì 17 maggio tavola rotonda sull’ottava rima e il legame con i territori e le comunità. Giovedì 18 maggio la presentazione del nuovo Piano Operativo sullo sviluppo di Ribolla

Ribolla

Passato, presente e futuro si uniranno nel doppio appuntamento dedicato alle tradizioni popolari e allo sviluppo del territorio in programma a Ribolla mercoledì 17 e giovedì 18 maggio, nell’ambito del cartellone ‘La miniera a memoria’.

Tavola rotonda sull’ottava rima. Mercoledì 17 maggio, alle ore 15, la Porta del Parco di Ribolla ospiterà la tavola rotonda “Ottava rima: una risorsa territoriale”, organizzato dall’associazione Sergio Lampis, improvvisar cantando per offrire un momento di riflessione su questa tradizione popolare insieme a tutti i Comuni coinvolti nell'Associazione dei Comuni Toscani per l'Ottava rima, di cui fa parte anche Roccastrada. Il pomeriggio si aprirà con i saluti di Francesco Limatola, primo cittadino roccastradino, e di Corrado Barontini per l'Associazione Sergio Lampis, improvvisar Cantando ed entrerà nel vivo con gli interventi di Grazia Tiezzi, ricercatrice associata LIAS - IMM/EHESS di Parigi sulla poesia estemporanea del presente, fra innovazione e specificità, e di Antonello Ricci, scrittore, performer e docente del master DIFAB UNITUS per Narratori di Comunità, che parlerà dell'Ottava rima improvvisata e delle sue comunità, intese come patrimonio da valorizzare. L’iniziativa si chiuderà con il contributo di Cristina Ghirardini, etnomusicologa, sulla difficile “arte della sopravvivenza”, con suggerimenti tratti da varie esperienze e una ricognizione sui programmi europei. 

Ribolla guarda al futuro. Nell’appuntamento in programma giovedì 18 maggio, alle ore 17.30 all’ex Cinema, sarà presentato il nuovo Piano Operativo “Dal passato minerario al futuro sostenibile”, alla presenza del sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola, per condividere lo sviluppo del territorio. 

Il calendario de ‘La miniera a memoria’ dedicato al 63esimo anniversario della tragedia mineraria del 4 maggio 1954 andrà avanti fino al 30 maggio, con incontri, spettacoli teatrali, escursioni, animazione e altri momenti di cultura e socializzazione. Gli eventi sono promossi dal Comune di Roccastrada in collaborazione con Coeso SdS, Parco Tecnologico Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane, Fondazione Bianciardi e numerose associazioni locali. Per conoscere tutti gli appuntamenti, è possibile consultare il sito www.comune.roccastrada.gr.it. 

 

Azioni sul documento