Tu sei qui: Home Annullato il sequestro della scuola di Ribolla. Rientro in aula da martedì 2 maggio

Annullato il sequestro della scuola di Ribolla. Rientro in aula da martedì 2 maggio

Il Tribunale del Riesame ha accolto il ricorso del Comune. Martedì 2 maggio consiglio comunale sulla vicenda

La scuola primaria e secondaria di primo grado di Ribolla

Il Tribunale del Riesame ha accolto il ricorso del Comune di Roccastrada e annullato, nella mattina di oggi, venerdì 28 aprile, il sequestro preventivo della scuola primaria e secondaria di primo grado di Ribolla. Da martedì 2 maggio la struttura tornerà a ospitare regolarmente le attività didattiche e i 269 bambini trasferiti nei giorni scorsi, in via provvisoria, nella scuola dell’infanzia di Ribolla e in due scuole di Roccastrada. La vicenda che ha interessato la scuola di Ribolla sarà al centro del consiglio comunale convocato per martedì 2 maggio, alle ore 10. 

“Ho sempre avuto fiducia nella giustizia - afferma Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada - e continuerò ad averla, in attesa dei prossimi sviluppi della vicenda che ha portato al sequestro preventivo della scuola di Ribolla. L’amministrazione comunale ha sempre operato nel rispetto delle normative, anche sul fronte dell’edilizia scolastica, puntando a garantire, in via assolutamente prioritaria, la sicurezza degli alunni e del personale che frequenta le nostre scuole, a partire dall’edificio di Ribolla. L’accoglimento del nostro ricorso da parte del Tribunale del Riesame conferma il senso di responsabilità e la correttezza con cui abbiamo valutato le condizioni della scuola di Ribolla negli anni passati e nei mesi scorsi, pur consapevoli della necessità di realizzare in tempi brevi una nuova struttura, obiettivo sul quale siamo già a lavoro”. 

“Ringrazio - aggiunge Limatola - lo Studio legale dell’avvocato Luciano Giorgi di Grosseto, che sta assistendo il Comune in questa vicenda; i genitori dei bambini coinvolti, per la comprensione mostrata fin dall’inizio e in questi giorni in cui abbiamo lavorato per garantire continuità didattica e nei servizi di trasporto e mensa scolastica; il personale della scuola e del Comune, che sono già al lavoro per riaprire regolarmente la scuola di Ribolla martedì 2 maggio. Ringrazio anche tutti quelli che mi sono stati vicini e chiedo scusa ai bambini per questa vicenda che li ha visti protagonisti involontari. La realizzazione di una nuova scuola sarà ancora fra le nostre priorità, nell’interesse generale della comunità e per una formazione sempre migliore dei nostri giovani cittadini”. 

Azioni sul documento