Tu sei qui: Home Bilancio previsione 2017: mantenuti servizi e attenzione al territorio

Bilancio previsione 2017: mantenuti servizi e attenzione al territorio

Il sindaco Limatola: “Comune vicino ai cittadini e alle imprese, per favorire sviluppo e coesione sociale”

Palazzo comunale Roccastrada

Mantenimento delle tariffe per i servizi a domanda individuale e delle risorse destinate ai servizi sociali e allo sviluppo del territorio, agevolazioni per nuove attività commerciali, coinvolgimento crescente dei cittadini nella tutela dell’ambiente ed efficientamento della macchina amministrativa. Sono queste le linee guida del bilancio di previsione per il 2017 del Comune di Roccastrada, approvato questa mattina, venerdì 31 marzo dal consiglio comunale insieme al piano triennale delle opere pubbliche 2017-2019.

Servizi a domanda individuale, Tari e cittadinanza attiva. La manovra approvata prevede, per l’anno in corso, il mantenimento delle tariffe per i servizi a domanda individuale (asilo nido, mensa e trasporto scolastico), con particolare attenzione per le fasce deboli della popolazione e garantendo l’accesso a tutti gli utenti interessati. In particolare, sarà mantenuto invariato il costo del trasporto scolastico, che copre in maniera capillare tutto il territorio roccastradino, e saranno messi a disposizione nuovi posti negli asili nido di Roccastrada e Ribolla, contando su risorse regionali stanziate a supporto dei servizi per la prima infanzia e la conciliazione vita-lavoro. 

Per quanto riguarda la Tari, anche nel 2017 sarà azzerata la tariffa per i primi due anni di attività di nuove imprese e saranno mantenute le agevolazioni per le attività già presenti, insieme a quelle calcolate sulla base delle fasce Isee, fino all’azzeramento, e del compostaggio domestico, puntando su una crescente raccolta differenziata. Il bilancio di previsione per il 2017 comprende anche il supporto all’esperienza positiva della cittadinanza attiva, che coinvolge i cittadini in interventi di pubblica utilità a fronte di riduzione dei tributi locali. 

Servizi sociali. Il Comune di Roccastrada, inoltre, si conferma attento alla propria comunità e fra i Comuni della provincia di Grosseto che investono di più nel sociale, consolidando un welfare che non sia assistenziale, ma generativo e dove le risorse destinate a questo settore ne originano altre sotto forma di interventi di pubblica utilità e senza gravare sul bilancio comunale. 

Macchina amministrativa più efficiente e vicina ai cittadini. Nel 2017, inoltre, il Comune roccastradino continuerà l’impegno per migliorare ulteriormente la macchina amministrativa e avvicinarla alle esigenze della comunità e del tessuto economico e produttivo snellendo la burocrazia. Vanno in questa direzione azioni già avviate come il tutor d’impresa, che aiuterà gli imprenditori interessati ad avviare nuove attività o ad ampliare quelle già esistenti nella gestione delle procedure, e l’informatizzazione dell’ente, che sta andando avanti per permettere di accedere ai servizi amministrativi senza necessità di recarsi presso gli uffici comunali. 

“Il bilancio di previsione per il 2017 - afferma Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada - rafforza l’impegno dell’amministrazione comunale per essere sempre più vicini ai cittadini e alle imprese, puntando a mantenere la coesione sociale e valorizzare il nostro territorio, ricco di eccellenze e di potenzialità. Vanno in questa direzione il mantenimento delle tariffe e delle agevolazioni per i servizi erogati, le nuove azioni rivolte alle imprese e tutte le iniziative tese a coinvolgere i cittadini nella tutela e nella promozione del nostro ambiente. A questo - aggiunge Limatola - si unisce la volontà di portare avanti un sistema di welfare che non vuole soltanto assistere i cittadini, ma anche promuovere il benessere della persona attraverso servizi diversi, dal sociale alla cultura. Obiettivi che puntiamo a raggiungere attraverso le numerose attività promosse dalla biblioteca comunale, i servizi estivi per i bambini, una stagione teatrale che ogni anno si conferma sempre più attraente e una stagione estiva che stiamo costruendo insieme alle associazioni e che sarà ricca di eventi, iniziative e momenti di conoscenza del territorio, sulla scia del successo delle Giornate di Primavera promosse dal FAI che hanno visto il nostro territorio fra i maggiori protagonisti”. 

Azioni sul documento