Tu sei qui: Home Il Comune individua nuove location per la celebrazione dei matrimoni civili

Il Comune individua nuove location per la celebrazione dei matrimoni civili

Ci si potrà unire in matrimonio in luoghi suggestivi come il Teatro Comunale dei Concordi ed il Castello di Montemassi.

.

Nel corso della seduta dell’ultimo consiglio comunale è stata approvata la modifica al Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili che, tra le novità più importanti, introduce la possibilità di celebrare matrimoni civili e costituire unioni civili in alcuni luoghi esterni alla casa comunale ma nella disponibilità dell’amministrazione. I luoghi individuati sono: piazza Marconi a Sticciano, piazza della Torre a Roccatederighi, il Museo della vite e del vino ed il Teatro Comunale dei Concordi a Roccastrada, la Cisterna e piazza del Castello a Torniella e piazza della Madonna ed il Castello a Montemassi.

Il regolamento prevede anche la possibilità di celebrazione presso strutture private, aperte al pubblico, di carattere ricettivo, edifici e ville di particolare pregio storico, architettonico, ambientale, artistico e turistico.

Affinché presso le location private possano celebrarsi matrimoni/unioni civili è necessario che gli stessi siano riservati, con carattere di periodicità, all’esclusiva disponibilità comunale (proprietà, altro diritto reale o personale di godimento). Per la individuazione delle strutture, presto verrà attivata una procedura di evidenza pubblica alla quale potranno partecipare i privati interessati a promuovere la loro location suggestiva.

“Il wedding e tutto ciò che gli fa da contorno e genera indotto, sta diventando un prodotto turistico di grande interesse e la Toscana in questo settore riveste un ruolo da protagonista – afferma il sindaco Francesco Limatola – tanto che anche l’ambito turistico Maremma Toscana Area Nord sta investendo sulla sua valorizzazione; Roccastrada, seguendo l’esempio di altri comuni che lo hanno già previsto, vuol farsi trovare pronta, prevedendo la possibilità di valorizzare altri luoghi pubblici e privati suggestivi e di pregio per le coppie che volessero scegliere il nostro territorio per pronunciare il fatidico si”.

Azioni sul documento