Tu sei qui: Home Il Territorio Siti minerari Altri siti minerari La minera lignitifera dell'Acquanera

La minera lignitifera dell'Acquanera

A nord del monte Sassoforte lungo il torrente Acquanera, affluente della Farma, nel comune di Roccastrada, esiste un giacimento di lignite, già conosciuto nell' 8oo per i diversi affioramenti che si vedevano.

I primi lavori risalgono al 1860  e furono degli scavi a Sassoforte sotto le trachiti, ai quali seguirono quelli fatti ai Diaccioletti ed a Capannacce. I lavori antichi comprendevano specialmente l'escavazione di una lente superiore con tagli a cielo aperto. Successivamente i pozzi eseguiti alle Canapucce mostrarono un giacimento di lignite picea costituita da due o tre banchi di spessore da 0,70 a 4 metri.

Durante la prima guerra mondiale i lavori furono effettuati nei cantieri 1 e 2 dove proseguirono anche negli anni successivi. Fu realizzata una ferrovia Decauville di 4 chilometri per trasportare la lignite in località Gessaie, sulla provinciale di Roccastrada.

Per approfondire, scarica il file "Breve storia della miniera di lignite dell’Acquanera" di Walter Scapigliati

Azioni sul documento