Tu sei qui: Home MioMondo l’arte dell’incontro con “La miniera a memoria”

MioMondo l’arte dell’incontro con “La miniera a memoria”

Giovedi 16 Maggio appuntamento musicale di integrazione culturale nell’ambito del cartellone dedicato al ricordo della strage di Ribolla

.

Una serata all’insegna della integrazione culturale in uno spettacolo di Paolo Mari che combina musica, canto e teatro per raccontare la ricchezza e la diversità del nostro mondo, è quella prevista per Giovedi 16 maggio alle ore 21.00 all’ex cinema, nell’ambito del cartellone dedicato al ricordo della strage mineraria di Ribolla. L’ingresso è libero.

MioMondo è un musiracconto suonato, cantato, ballato e recitato che vede la collaborazione di artisti professionisti e non professionisti e il coinvolgimento e il dialogo interculturale fra persone di diversa età, provenienza, cultura, esperienza e storia personale: bambini, giovani, adulti, stranieri e italiani, uniti in un’impresa creativa comune.
L’apporto dei partecipanti stranieri, adulti e bambini, è rappresentato dalle storie, dalle fiabe, dalle canzoni, dalle filastrocche, dalle danze dei loro Paesi d’origine, recitate, 
cantate, suonate, ballate da loro stessi durante lo spettacolo, che rappresenta un mosaico formato da tante tessere diverse, unite a comporre un unico disegno.

Partner del progetto sono i principali centri di accoglienza della provincia di Grosseto, sostenuti da alcune scuole grossetane, da diverse altre entità territoriali e con il 
patrocinio del Comune di Grosseto, della Provincia di Grosseto e del Ministero dei Beni Culturali.

Lo spettacolo: Una bambina di origine straniera si trasferisce da un’altra città italiana e arriva in una scuola/classe in cui non conosce nessuno. I suoi genitori invitano i nuovi compagni di classe alla sua festa di compleanno in una ludoteca dove un animatore con allegria, fantasia  e magia, per divertirli e farli socializzare si serve di storie, giochi, canzoni e filastrocche chiedendole in prestito ai bambini presenti originari di diversi Paesi sia europei che 
extraeuropei. Le canzoni sono coinvolgenti, ballabili e cantabili dal pubblico, con l'obiettivo di creare un'interazione con tutti i partecipanti. 

I musicisti che suonano sono:

Anastasia Cherkasova (Russia) – pianista

Samuele Boscagli (italia) batterista

Alla Buhanevici (Ucraina) – cantante

Elena Cherkasova (Russia) - violinista e cantante

Mamadou Mdoup (Senegal) – percussionista

Jasmine El Gamrani (Marocco\Giappone) cantante

Obina Israel (Nigeria) – cantante

Susso Kebba (Gambia) - cantautore, suonatore e costruttore di balano

Abdoulaye Niang (Senegal) – cantante

Francesco Terribile (Italia) – bassista

Mavis Aduhene (Ghana) – cantante

Sergio Chiesura (Italia) – percussioni

Attori:

Maria Francesca Lazzi,

Giuseppe Di Maggio,

Daniela Maddaluno,

Gioia Pippi,

Nicholas Scorza,

Marco Eugenio Martini,

Mirko Angelici


Chitarra e direzione artistica: Paolo Mari

Coordinamento tecnico - Davide Braglia

Regia - Anna Del Vacchio

 

Informazioni. Il cartellone “La miniera a memoria” è promosso dal Comune di Roccastrada in collaborazione con Coeso SdS, Parco Tecnologico Archeologico delle Colline Metallifere Grossetane, Fondazione Bianciardi e numerose associazioni locali. Il programma completo è disponibile sul sito del Comune, www.comune.roccastrada.gr.it e per ulteriori informazioni è possibile contattare la Porta del Parco di Ribolla al numero 0564-578033.

Azioni sul documento