Comune e comunità islamica uniti contro il terrorismo

Il sindaco Francesco Limatola: “Condividiamo la presa di posizione contro terrore e violenza. Presto iniziativa insieme”

“Una presa di posizione forte e responsabile da parte della comunità islamica di Ribolla contro gli attentati di Parigi, che testimonia ancora di più la sua presenza civile e integrata nel nostro territorio. Presto organizzeremo insieme un'iniziativa pubblica, per ribadire questi concetti e valorizzare il dialogo religioso come arricchimento sociale e culturale, anche per tutta la comunità di Roccastrada”. E’ quanto afferma il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola dopo l’intervento della comunità islamica di Ribolla, frazione roccastradina, che condanna con forza i recenti fatti di Parigi e a margine dell’incontro che ha visto la partecipazione dei rappresentanti della stessa comunità islamica, del primo cittadino e del capogruppo di maggioranza in consiglio comunale, Antonio Senserini. 

“La comunità islamica è presente da tanti anni a Ribolla - aggiunge Limatola - e si è sempre mostrata collaborativa, incline all’integrazione, aperta al dialogo e alla conoscenza reciproca. Dopo i tragici fatti di Parigi, la comunità islamica ha voluto prendere le distanze da rivendicazioni religiose e strumentali, con toni forti e che condivido pienamente insieme a tutta l’amministrazione comunale di Roccastrada. Per questo motivo, organizzeremo un’occasione di riflessione e di approfondimento per manifestare concretamente la solidarietà e la vicinanza del nostro territorio ai Paesi colpiti dal terrorismo e per rispondere alla violenza e alla minaccia con i valori della pace, del dialogo e dell’accoglienza che da sempre caratterizzano il nostro territorio”.

La lettera della comunità islamica di Ribolla contro il terrorismo e gli attentati di Parigi