Cooperazione di consumo e socialità. Se ne parla a Ribolla con il libro di Antonio Fanelli

La presentazione mercoledì 6 aprile alle ore 17 nella Sala conferenze dell’Archivio Storico Coop Ribolla, alla presenza degli autori e di altri ospiti

“Tempo libero, consumi, socialità nella storia del territorio. Case del popolo, comitati di spaccio e...”. E’ questo il titolo del libro di Antonio Fanelli che sarà presentato mercoledì 6 aprile, alle ore 17, nella Sala conferenze dell’Archivio Storico Coop Ribolla. 

L’iniziativa, promossa dal Comitato Soci Ribolla di Unicoop Tirreno in collaborazione con Fondazione Memorie Cooperative e con il patrocinio del Comune di Roccastrada, sarà introdotta da Valeria Magrini, responsabile dell’Area 7 Direzione Soci di Unicoop Tirreno e vedrà la partecipazione dell’autore, antropologo culturale che ha curato anche il volume “A casa del popolo. Antropologia e storia dell’associazionismo ricreativo”. Insieme a lui, parteciperanno alla presentazione Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada; Lucia Matergi, direttore dell’Istituto Gramsci Grosseto; Enrico Mannari, direttore scientifico della Fondazione Memorie Cooperative e Christian Sensi, presidente del Comitato provinciale Arci di Grosseto. 

L’autore, Antonio Fanelli, è dottore di ricerca in antropologia, storia e teoria della cultura presso l’Università degli Studi di Siena e fa parte della giunta esecutiva dell’Istituto Ernesto de Martino e della redazione della rivista Lares. Il libro che sarà presentato a Ribolla presenta una ricerca su una parte della cultura popolare del dopoguerra che vedeva l’incontro tra vari settori di cittadinanza in diverse pratiche culturali e sociali, quali sport, gite, presentazioni di libri, convegni e altro, che facevano riferimento al Pci e alle sue organizzazioni sociali, a partire dalle Case del popolo. Allo stesso modo, la cooperazione di consumo, fin dalla sua nascita, è stata legata ai temi di aggregazione e di cultura popolare attraverso la promozione di eventi culturali o ricreativi con valore di aggregazione e di creazione di legami sociali attorno a ideali o valori.