Ecofeste al via con la Sagra degli Strozzapreti a Sticciano Scalo (8-10 e 15-17 luglio)

Dall’8 al 10 luglio e dal 15 al 17 luglio due weekend con i sapori tipici del territorio e stoviglie biodegradabili, dopo esperienza positiva della scorsa estate. Evento inserito nel cartellone unico '...a Roccastrada d'Estate"

Due weekend in compagnia dei sapori tipici del territorio roccastradino, con una rinnovata attenzione per l’ambiente. Da venerdì 8 a domenica 10 luglio e da venerdì 15 a domenica 17 luglio a Sticciano Scalo si rinnova l’appuntamento con la tradizionale ‘Sagra degli Strozzapreti’ che anche quest’anno sarà ecoattenta e utilizzerà materiale biodegradabile, dai piatti alle stoviglie. La manifestazione sarà anche uno dei primi eventi del cartellone ‘…a Roccastrada d’estate’, programma unico messo a punto, per il secondo anno, dall’amministrazione comunale e dalle numerose associazioni del territorio per offrire un cartellone di iniziative coordinato e attento alla valorizzazione delle numerose eccellenze locali. Oltre alla sagra di Sticciano Scalo, l’estate roccastradina conterà anche altre sette ecofeste, in programma fino a ottobre e cresciute rispetto alle due dell’estate 2015. 

La Sagra degli Strozzapreti. La tradizionale sagra, giunta alla sua 22esima edizione, proporrà la tipica pasta fatta a mano con acqua e farina e condita con sughi preparati dalle cuoche di Sticciano esaltando i sapori tipici del territorio. L’appuntamento è promosso, come ogni anno, dalla Pro Loco di Sticciano e per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero 331-4205973 oppure l’indirizzo e-mail proloco.sticciano@gmail.com.

“La Sagra degli strozzapreti - afferma Emiliano Rabazzi, assessore alla cultura e all’associazionismo di Roccastrada – aprirà le ecofeste che quest’anno animeranno l’estate roccastradina, confermando una sensibilità crescente delle associazioni e dei cittadini verso la tutela e la valorizzazione dell’ambiente, fra le nostre risorse ed eccellenze principali. Per la Sagra degli Strozzapreti sarà la seconda esperienza ecoattenta, dopo l’esempio della scorsa estate seguito dal Settembre roccastradino, nell’edizione 2015, e che quest’anno coinvolgerà anche la Sagra della Ribollita a Ribolla, la Sagra della Patata e quella del Porcino a Roccastrada, la Sagra del Maccherone a Sassofortino, la seconda edizione di Stradelli a Sassofortino e Roccatederighi, il Settembre Roccastradino a Roccastrada e la Festa della Castagna a Sassofortino. A tutti gli organizzatori va un sentito ringraziamento per la sensibilità mostrata, con l’auspicio che il loro esempio venga seguito presto anche da altre manifestazioni  che animano il nostro territorio”.