Il Sindaco Innocenti rappresenta l’Anci sui temi dei Beni civici

E' stata dibattituta la proposta di legge regionale formulata dalla Giunta regionale Toscana


 

 

 

 

Martedì 9 luglio a Queceta (Lu) i Sindaci dei comuni di Zeri, Seravezza e Stazzema si sono fatti  promotori di un incontro tra  comuni interessati da usi civici.

 L’iniziativa ha affrontato alcune  problematiche inerenti quei territori in riferimento soprattutto alla discussione sulla proposta di legge numero 2/2013 realizzata dalla Giunta regionale  della Toscana

 E’ stato concordato che la definitiva approvazione di questa  legge richiede un ampio dibattito e un profondo approfondimento di queste tematiche. I beni civici, infatti, sono  fortemente sentiti dalla popolazione della Toscana che vede Sessanta comuni su 287 interessati.

 E’ stato, inoltre  ribadito che si rendono necessarie alcune chiarificazioni e precisazioni giuridiche per valutare opportunità di politiche territoriali e norme di certezza. A tal proposito saranno  formulate osservazioni e proposte concrete alla proposta di legge.

 Era presente all’incontro anche Giancarlo Innocenti, Sindaco di Roccastrada e responsabile dell’Agricoltura di ANCI Toscana. Ravvisata e condivisa la necessità di  disciplinare con più chiarezza, in capo alle comunità locali, la determinazione in merito al soggetto gestore, Innocenti si farà carico, tramite ANCI Toscana, di interessare la Commissione consiliare per apportare le opportune variazioni al testo.

 Sono intervenuti al dibattito, tra gli altri,  anche Giusepe Monaci, assessore comune di Grosseto e Mirando Brugi, Sindaco di Semproniano (in video conferenza).