La storia attraverso i libri per gli studenti di Roccastrada

Laboratorio in biblioteca per i ragazzi della seconda e terza media con Anna Genni Miliotti e la famiglia Casanovi

“Il dono di Celestina” di Anna Genni Miliotti (Edizioni Effigi) e “L'altra prigionia” di Laura Maggi (Laurum Editore) sono i libri al centro dell'incontro per le classi seconda e terza B della scuola secondaria di primo grado di Roccastrada che si è tenuto ieri, martedì 19 aprile alla biblioteca comunale 'A. Gamberi'. L'appuntamento, che rientra nel progetto “Libri e memoria” realizzato in collaborazione con l'Istituto comprensivo “Pietro Leopoldo di Lorena Granduca di Toscana”, ha l'obiettivo di avvicinare i ragazzi alla lettura attraverso storie legate al territorio. 

Anna Genni Miliotti e la famiglia di Dino Casanovi, protagonista del volume di Laura Maggi, hanno, infatti, come terreno comune il periodo storico e la collocazione geografica: Francesco, il protagonista de “Il dono di Celestina”, è in vacanza in Maremma quando trova un diario attraverso le cui pagine conoscerà la storia della sua famiglia e quella di una nazione: la guerra e i bombardamenti, le persecuzioni sugli ebrei, la rinascita economia, la vita nelle miniere e la strage di Ribolla.

Ne “L'altra prigionia”, Laura Maggi narra di un soldato originario di Roccastrada, Dino Casanovi appunto, prigioniero nei Pow camp inglesi durante il secondo conflitto mondiale. Le memorie e le emozioni di Casanovi testimoniano uno degli episodi meno conosciuti di quell'epoca. 

I due libri, seppur diversi tra loro - i primo è un libro per ragazzi,  il secondo è romanzo storico -  hanno molti punti in comune: raccontano le vite di due persone che hanno vissuto la “grande” storia della  nostra nazione, la guerra, la miniera.

L'appuntamento di ieri rientra tra quelli organizzati dal Comune di Roccastrada e dal Coeso Società della Salute tramite la biblioteca comunale Gamberi e in collaborazione con l'Istituto comprensivo. La biblioteca Antonio Gamberi, gestita dal Coeso SdS, è aperta ogni lunedì e venerdì, dalle 14.30 alle 18.30; il mercoledì, dalle 9 alle 13, e ogni martedì e giovedì, dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30.