Montemassi: La statua “La Pace” di Vittorio Basaglia sarà restaurata e rigenerata

L’operazione, con la supervisione del Comune di Roccastrada, è a cura del Circolo Arci di Montemassi che sosterrà interamente il costo dell’operazione

 

Da quaranta  anni la famosa statua è posta  nel centro del paese di Montemassi,  una scultura in ferro di Vittorio Basaglia dal nome “La Pace”. L’artista veneziano la realizzò nel 1974 e successivamente la dono’ al paese d Montemassi, quindi inserita nel patrimonio pubblico comunale. L’usura del tempo e degli elementi atmosferici ne stavano rovinando in parte la struttura, con seri rischi per la sua conservazione.

 

L’Arci Montemassi , interpretando anche un sentimento diffuso nella popolazione, ha deciso di proporre al Comune di Roccastrada il restauro e la rigenerazione di questa opera d’arte ormai entrata nell’arredo urbano di Montemassi, sostenendo interamente il costo dell’operazione.

Le varie operazioni sono particolarmente delicate; dallo smontaggio al trasporto presso una officina specializzata che si trova a Mogliano Veneto ed infine l’intervento rigenerativo e conservativo . La supervisione e’ stata affidata all’artista veneziano Eraldo Mauro.

Al termine dell’intervento e’ prevista la cerimonia della riconsegna alla popolazione  di un’opera dal grande valore simbolico e artistico.

 

“Vittorio Basaglia (Venezia, 19 agosto 1936 – Pinzano al Tagliamento, 25 febbraio 2005).Basaglia è stato pittore, scultore ed incisore di fama internazionale, insegnante all'Accademia di belle arti di Urbino e all'Accademia di belle arti di Venezia. Cugino del noto psichiatra Franco Basaglia, Vittorio fu promotore a Trieste di un laboratorio artistico collettivo e creatore della statua "Marco Cavallo", simbolo della fine dell'isolamento dei malati mentali. Ha soggiornato  e operato per molto tempo a Montemassi, tra gli anni’60 e ’80.