Sabato 12 dicembre Ribolla celebra la Giornata nazionale della cultura popolare

Doppia iniziativa all’ex cinema con l’Associazione Culturale Improvvisar Cantando ‘Sergio Lampis’: alle 18 presentazione del libro “Le mie radici” della poetessa estemporanea Agnese Monaldi e alle 21 rassegna di canti popolari e poeti estemporanei con le fisarmoniche

La presentazione del libro “Le mie radici” della poetessa estemporanea Agnese Monaldi e una rassegna animata da canti popolari e poeti estemporanei accompagnati dalle fisarmoniche. Con questo doppio appuntamento, sabato 12 dicembre Ribolla celebrerà la Giornata nazionale della Rete italiana di cultura popolare negli spazi dell’ex cinema. L’iniziativa è promossa, come ogni anno, dall’Associazione Culturale Improvvisar Cantando ‘Sergio Lampis’ e dalla Rete italiana di cultura popolare, con il patrocinio del Comune di Roccastrada. 

Il programma. La Giornata nazionale della Rete italiana di cultura popolare si aprirà a Ribolla alle ore 18, con la presentazione del libro “Le mie radici”, biografia e raccolta poetica dell’autrice laziale che unisce tradizione e cultura popolare per non perderne le origini, dalla poesia in ottava rima al cantar maggio. L’appuntamento letterario sarà arricchito dalle letture della Compagnia dell’Anello e dagli interventi della Commissione consiliare per le pari opportunità del Comune di Roccastrada, costituita nelle scorse settimane. Alle ore 21, poi, la serata entrerà nel vivo con canti popolari e poesia estemporanea, in compagnia del coinvolgente suono delle fisarmoniche e con la partecipazione di Corrado Barontini, Niccolino Grassi, I Torelli maremmani e I Raccantastorie. 

“La celebrazione a Ribolla della Giornata nazionale della Rete italiana di cultura popolare - affermano il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola e l’assessore alla cultura, Emiliano Rabazzi - è divenuto un appuntamento fisso e atteso per riscoprire e valorizzare tradizioni culturali e sociali che raccontano il nostro territorio, dal passato ai giorni nostri. L’iniziativa conta, ancora una volta, sulla preziosa collaborazione dell’Associazione Culturale Improvvisar Cantando ‘Sergio Lampis’, che promuove ogni anno anche la festa della poesia estemporanea dedicata all’ottava rima, una delle più importanti rassegne nel suo genere a livello regionale e nazionale, a cui partecipano poeti improvvisatori in arrivo da Lazio e Toscana. Far conoscere il nostro passato è fondamentale per costruire il nostro futuro e ringraziamo tutte le associazioni locali che lavorano ogni giorno per tramandare di generazione in generazione il nostro patrimonio culturale, sociale e storico, ponendo al primo posto la valorizzazione e la promozione del territorio e della sua identità”.

Informazioni. La serata è a ingresso libero e per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.estemporanearibolla.it.