Sabato 13 febbraio Andrea Muzzi al Teatro dei Concordi con 'All’alba perderò'

Lo spettacolo, con inizio alle 21, porterà in scena un inno alla vita e il tema del fallimento come chiave per affrontare il futuro

Un inno alla vita che passa dalla storia di alcuni “perdenti illustri” raccontata in chiave comica e affrontando con ironia e leggerezza il tema del fallimento, visto come chiave per sostenere le sfide. E’ quello che sarà protagonista sul palcoscenico del Teatro dei Concordi di Roccastrada sabato 13 febbraio, alle ore 21, con All’alba perderò (Nino non aver paura di sbagliare un calcio di rigore), portato in scena da Andrea Muzzi e scritto insieme a Marco Vicari. L’appuntamento fa parte della stagione teatrale promossa dal Comune di Roccastrada con la Fondazione Toscana Spettacolo onlus. 

Lo spettacolo. Ispirato dalla canzone di Francesco De Gregori, la pièce racconterà in maniera comica la storia di alcuni “perdenti illustri” che hanno fatto la storia dello sport, dell’arte e dello spettacolo, quali il pugile Eric Crumble, salito sul ring 31 volte con 31 ko di fila; il samoano Trevor Misapeka, che ha accettato di correre i 100 metri alle Olimpiadi contro la sua volontà e con i suoi 130 kg, e il giovane bassista Stuart Sutcliffe che ha abbandonato dopo soli due anni un ‘complessino’ di Liverpool diventato, poi, fra i protagonisti della storia della musica, quali i Beatles. Attraverso la loro storia, lo spettacolo proporrà il tema del fallimento quale chiave per affrontare le sfide del futuro, senza mai arrendersi e valorizzando le proprie paure come punti di forza. 

Informazioni. I biglietti per la serata possono essere acquistati il giorno dello spettacolo, dalle ore 17.30 alle ore 19, e a partire dalle ore 20.30. Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il Teatro dei Concordi al numero 0564-564086 oppure i numeri 339-6003489, 320-5642070, 320-1430530 e 389-5249091. La stagione teatrale roccastradina tornerà protagonista giovedì 25 febbraio con un omaggio ai cento anni dalla Prima Guerra Mondiale portato in scena da Mario Perrotta con Milite ignoto – Quindicidiciotto, che racconterà il primo vero momento di unità nazionale nelle trincee del conflitto. Il cartellone completo della stagione teatrale è disponibile anche sui siti www.comune.roccastrada.gr.it e www.toscanaspettacolo.it.