SABATO 26 LUGLIO ALLE ORE 17, AL PARCO COMUNALE FONTE DI VANDRO A SASSOFORTINO, INAUGURAZIONE DEL PARCO DELLE FORME DI PIETRA

OMAGGIO A OLIVIER SCHERLY

Locandina Inaugurazione

 

SABATO 26 LUGLIO ALLE ORE 17, AL PARCO COMUNALE FONTE  DI VANDRO A SASSOFORTINO, INAUGURAZIONE DEL PARCO DELLE FORME DI PIETRA – OMAGGIO A OLIVIER SCHERLY

il Parco delle Forme di Pietra, ai piedi del Sassoforte, non è solo un'opera pubblica realizzata, è una tappa importante di un percorso che il Comune di Roccastrada ha iniziato nel 1997 con l'Archeoclub di Roccastrada  con il contributo generoso e insostituibile di un grande artista e di un grande amico, lo scultore ginevrino Olivier Scherly. Grazie a Olivier è stato possibile scoprire la magia delle forme che l'arte dell'uomo può trarre dai massi trachitici che caratterizzano il nostro territorio collinare, conoscere i Compagnons des devoirs, la loro arte e il loro speciale spirito solidale, sperimentare anno dopo anno quanto è preziosa l'amicizia e la condivisione di valori fondanti. Oggi  il museo all'aperto che era il punto centrale del progetto di valorizzazione della trachite è diventato pian piano una realtà: nel corso dei cantieri annuali  sono state realizzate 16 sculture.  8 le sculture realizzate ai piedi del Sassoforte regalando, a chi  si aggira tra i castagni secolari e i massi erratici di trachite, incontri inaspettati e suggestive emozioni che nascono dalla perfetta simbiosi tra la l'arte della natura e l'arte dell'uomo. Il Parco che sarà inaugurato sabato è la realizzazione di un progetto di "sistemazione" di un'area, leggera e armonica con la natura in cui è immersa, ma che ha il suo "cuore" in questi "incontri", in questo itinerario d'arte, unico e prezioso. L'impegno e la disponibilità di tutti coloro che sapranno concedersi alla suggestione dell'armonico incontro dell'imponenza della natura  con la grandezza dell'uomo quando sa "ascoltarla" e la "fa sua" perchè sia di tutti potranno consentire negli anni di arricchire questo itinerario regalando al territorio ed ai suoi visitatori altri "incontri".