Taglio del nastro per il nuovo impianto per il trattamento dei reflui

Il sistema di trattamento biologico a fanghi attivi a servizio di Roccatederighi e Sassofortino entra in funzione a pieno regime dopo prima fase sperimentale

Taglio del nastro per il nuovo impianto per il trattamento dei reflui situato nel comune di Roccastrada. Da oggi, 10 dicembre, il sistema di trattamento biologico a fanghi attivi a servizio delle località Roccatederighi e Sassofortino entra in funzione alle condizioni di regime, dopo una prima fase di pre-esercizio. All'inaugurazione erano presenti Tiberio Tiberi, Aldo Stracqualursi ed Enzo Di Nunno, rispettivamente presidente, amministratore delegato e direttore operazioni di Acquedotto del Fiora, il sindaco di Roccastrada Francesco Limatola e il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici di Roccastrada Chiara Mori. 

La realizzazione dell'impianto fa parte di un più ampio progetto di infrastrutturazione della zona, che ha visto anche la realizzazione dei collettori fognari per le due località di Roccatederighi e Sassofortino, per un investimento complessivo di circa 3 milioni e 500mila euro ed è stato dimensionato per una capacità di trattamento fino a 3mila abitanti equivalenti, in previsione delle future esigenze depurative calibrate sulla pianificazione urbanistica comunale.

"Il gestore continua a con impegno a portare avanti gli investimenti nelle infrastrutture del sistema idrico integrato del territorio, investimenti che nel solo settore della depurazione sono stati di quasi 7 milioni di euro nell'anno 2014, mentre per il quadriennio 2014-2017 la previsione, sempre riferita al medesimo settore, è di 36 milioni di euro - commenta il presidente di Acquedotto del Fiora Tiberio Tiberi - Dotare il nostro territorio di infrastrutture all'avanguardia, lavorando in totale sinergia con le amministrazioni locali, non è solo un modo per migliorare sempre di più il servizio verso i cittadini, ma anche per garantire la qualità e la sostenibilità ambientale, sia presente che futura, dei luoghi in cui operiamo, così da lasciare un mondo migliore a chi verrà dopo di noi".

"Dopo una prima fase sperimentale avviata lo scorso maggio - afferma il sindaco di Roccastrada, Francesco Limatola - il nuovo impianto per il trattamento dei reflui a servizio di Sassofortino e Roccatederighi entra finalmente in funzione a pieno regime, con una struttura moderna e all’avanguardia. Ringrazio Acquedotto del Fiora per l’investimento sostenuto a supporto del Comune, integrando i fondi a nostra disposizione”.  “La sinergia fra Comune e Acquedotto del Fiora - aggiunge il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici di Roccastrada, Chiara Mori - è stata fondamentale per dare finalmente concretezza a un intervento che la comunità locale attendeva da tempo. Dopo la fase sperimentale, con la messa a regime definitiva, il nuovo impianto migliorerà il servizio sotto il profilo igienico-sanitario e della sostenibilità ambientale, rispettando una risorsa essenziale per questa zona e per tutto il nostro territorio”. 

Fonte: Ufficio stampa Acquedotto del Fiora