Un regolamento per la gestione delle strade vicinali a uso pubblico

L’atto disciplinerà sistemazione e manutenzione del reticolo stradale che attraversa in maniera significativa il territorio. Il sindaco Limatola: “Il regolamento segue l’aumento del contributo erogato dal Comune ai consorzi”

La gestione delle strade vicinali di uso pubblico che attraversano per oltre 170 km il territorio di Roccastrada conterà su un regolamento per disciplinare gli interventi di sistemazione e manutenzione dei Consorzi stradali e garantire sicurezza e fruibilità dei tratti interessati. L’atto è stato approvato nei giorni scorsi dal consiglio comunale e segue la delibera varata lo scorso giugno dalla giunta roccastradina per aumentare del 10 per cento il contributo erogato ogni anno dal Comune ai consorzi stradali. 

“Il nostro territorio comunale - spiega Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada - si estende su oltre 284 kmq ed è servito, accanto a strade comunali, regionali e provinciali, da 91 km di strade vicinali a uso pubblico consorziate e da un reticolo di strade vicinali non consorziate di oltre 80 km. Oggi i consorzi stradali sono 26, di cui una decina fanno parte del Consorzio riunito strade vicinali, e comprendono circa mille utenti, ma ci sono richieste per costituire nuovi consorzi. Di fronte a questa realtà e consapevoli dell’importanza che le strade vicinali a uso pubblico ricoprono per una viabilità sicura e adeguata sul nostro territorio, abbiamo voluto disciplinare la gestione di questi tratti e gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria che i consorzi portano avanti ogni anno con il contributo dell’amministrazione comunale, passato dal 20 al 30 per cento della spesa sostenuta. Grazie a questo duplice atto - dice ancora il sindaco - saremo ancora più vicini ai cittadini, al tessuto economico e ricettivo e alla valorizzazione del nostro territorio”. 

A spiegare il nuovo atto è Bruno Medda, assessore con deleghe a ‘Piano della bellezza’, lavori pubblici e organizzazione. “Il regolamento - afferma Medda - disciplinerà le strade vicinali a uso pubblico, ossia strade di proprietà privata interessate da diritto di transito pubblico, e gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria tesi a garantire la loro massima fruibilità e sicurezza. L’amministrazione comunale erogherà i contributi entro il mese di marzo dell’anno successivo alla richiesta da parte dei consorzi e potrà finanziare anche interventi che ritenga adeguati in casi specifici, fornendo materiali necessari alla manutenzione e alla sistemazione per un valore pari al contributo assegnato. Sulla base del nuovo regolamento e dei requisiti tecnici e numerici adottati finora, saranno valutate le richieste per la costituzione di altri consorzi stradali a tutela di altre zone del nostro territorio attraversate da strade vicinali a uso pubblico. Inoltre, sarà avviata una revisione del tessuto organizzativo dei consorzi, per favorire interventi più efficaci con una semplificazione gestionale”. 

Informazioni. Per approfondimenti, è possibile consultare il testo integrale del regolamento, disponibile sul sito www.comune.roccastrada.gr.it.