Tu sei qui: Home Via libera a nuove risorse per riportare i Carabinieri a Roccastrada

Via libera a nuove risorse per riportare i Carabinieri a Roccastrada

Approvata variazione di bilancio per accendere il mutuo e ristrutturare la palazzina ex Enel, con affitto a carico dell’Arma. Novità anche per il servizio di asilo nido

Palazzo Comunale Roccastrada

Nuova tappa nel percorso che riporterà la Caserma dei Carabinieri a Roccastrada. Nei giorni scorsi il consiglio comunale ha approvato, a maggioranza, la variazione al bilancio di previsione per il 2017 che permetterà al Comune di accendere il mutuo per ristrutturare la palazzina ex sede Enel dove sarà ospitata l’Arma. Il mutuo sarà, poi, coperto dall’affitto che i Carabinieri si sono impegnati a sostenere sulla base di un accordo fra Comune di Roccastrada e Prefettura di Grosseto, quale rappresentante sul territorio del Ministero dell'Interno, competente per l'accasermamento dei Carabinieri. L’atto di impegno da parte del Comune è stato approvato dalla giunta e sarà inviato alla Prefettura di Grosseto per il via libera da parte del Ministero. 

Nel corso della seduta consiliare, inoltre, è stato approvato il piano di ricognizione e razionalizzazione delle società partecipate, nel rispetto del Decreto Madia sulla riforma della pubblica amministrazione, e una delibera che prevede nuove opportunità per il servizio di asilo nido, grazie a un contributo regionale di circa 45 mila euro che consentirà di calmierare le tariffe e garantire l’accesso a tutti gli utenti interessati. 

Caserma dei Carabinieri. “L’atto di impegno varato dalla giunta sulla ristrutturazione della palazzina ex sede Enel a carico del Comune a seguito della variazione di bilancio approvata dal consiglio comunale - spiega Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada - porterà, dopo l’approvazione ministeriale tramite la Prefettura di Grosseto, al precontratto propedeutico a iniziare l’intervento. Il ritorno della Caserma dei Carabinieri a Roccastrada sta prendendo finalmente forma e ringrazio ancora una volta il Prefetto di Grosseto, Cinzia Torraco, e il Comandante provinciale dei Carabinieri di Grosseto, Colonnello Vincenzo Tedeschi, per la disponibilità e la sensibilità mostrata. Grazie a questa proficua collaborazione interistituzionale, daremo una risposta attesa da tempo dalla comunità locale, per garantire maggiore sicurezza e controllo sul territorio”.  

Asilo nido. La variazione di bilancio che recepisce il contributo regionale di circa 45 mila euro destinato a servizi e interventi per la prima infanzia si colloca, invece, nell’ambito della convenzione in forma associata che unirà i Comuni di Roccastrada e Castiglione della Pescaia nell’anno educativo 2017-2018. “La convenzione - afferma ancora Limatola - conferma il nostro impegno per mantenere una rete di servizi per la prima infanzia attenta alle esigenze delle famiglie, dando ai bambini migliori opportunità educative e di socializzazione e ai genitori le condizioni necessarie a favorire la conciliazione fra figli e lavoro. Grazie alle nuove risorse, inoltre, a Roccastrada potremo ridurre le tariffe e garantire parità di accesso a tutte le famiglie interessate”. 

Azioni sul documento